Home Page » Vivere la Città » Notizie dal Comune » Disposizioni dal Comune
Notizie dal Comune

Disposizioni dal Comune

logo
sab 28 mar, 2020

FARE LA SPESA NEI COMUNI LIMITROFI SI PUO’ MA CON LIMITAZIONI

Le disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del virus COVID-19 vietano il trasferimento o lo spostamento dei cittadini in un comune diverso rispetto a quello in cui si trovano. Tali spostamenti sono consentiti esclusivamente per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza, situazioni di necessità e per motivi di salute.
Pervengono numerose richieste di chiarimento circa la possibilità di
spostamento dal proprio comune per effettuare l’approvvigionamento di generi alimentari e igienico sanitari in considerazione del fatto che, nel comune di Lodi Vecchio, gli esercizi commerciali presenti
potrebbero non essere in grado di soddisfare la richiesta dei beni di
prima necessità per tutta la popolazione, garantendo, nel contempo, il contenimento del rischio di assembramenti e per prevenire possibili tensioni sociali.
Tale sollecitazione è stata accolta dall’amministrazione comunale che ha provveduto con note del Sindaco a formulare richieste di
chiarimento alla Prefettura di Lodi anche alla luce del nuovo modello
di autodichiarazione che indica tra i motivi degli spostamenti le
situazioni di necessità (e tra queste fare la spesa), purché siano
effettuati abitualmente in ragione della brevità delle distanze da
percorrere.
In forza della comunicazione della prefettura prot. 11635 del 27 marzo 2020, pervenuta in risposta alla nota del Sindaco, al momento e salvo l’entrata in vigore di nuove e più stringenti limitazioni, è ammesso l’approvvigionamento di generi alimentari in comuni limitrofi.
Si ritiene che proprio per soddisfare il requisito della brevità delle
distanze da percorrere tale spostamento per l’approvvigionamento di
generi alimentari e di prima necessità possa avvenire solo verso le
grandi strutture di vendita, site nei comuni limitrofi, più vicinialla propria abitazione, nel pieno rispetto delle modalità di autodichiarazione e di distanziamento sociale.
Si ribadisce che la limitazione degli spostamenti è uno dei principali
strumenti per contrastare la diffusione del virus e, pertanto, lo
spostamento per gli acquisti in argomento deve avere carattere di
essenzialità e, comunque, deve essere effettuato da un solo componente del nucleo famigliare e per l’acquisto di congrui quantitativi di beni, tali da soddisfare il fabbisogno di più giorni.

Il Sindaco
Lino Osvaldo Felissari


Si comunica che, per effetto di norme emanate da Autorità superiori il servizio di erogazione dell’acqua
presso la CASA DELL’ACQUA di Piazzale Alessandrini è sospeso

acqua

 


La Farmacia San Rocco domenica 29 marzo  aperta dalle 9.00 alle 12.00
La Farmacia Gorla (di turno) domenica 5 aprile  aperta dalle 8.30 alle 20.00

Farmacie

 

 

divieti


Piazzola ecologica di Lodi Vecchio- 19 marzo 2020

A seguito dei provvedimenti contenuti nel DPCM dell'11 marzo 2020 e vista una nota di Regione Lombardia che impone l'apertura delle piattaforme ecologiche in quanto servizio essenziale, dal momento che gli spostamenti devono essere ESCLUSIVAMENTE PER URGENZE O NECESSITÀ e che bisogna evitare gli assembramenti che verranno sanzionati, si comunica che il Centro di Raccolta Rifiuti rimane aperto SOLO PER LE SEGUENTI CATEGORIE DI RIFIUTI: VERDE, FERRO E PANNOLINI
Tutti i rifiuti non compresi in quest tipologie verrannoraccolti porta a porta . Per ritiro vernici e ingombranti telefonare  al numero 800193888

rifiuti


Comunicato del 17 /3 2020

Si comunica che, in ottemperanza alle disposizioni pervenute dalla prefettura di lodi, il mercato settimanale ed il mercatino antico baule sono sospesi sino a nuovo avviso


Igienizzazione strade

strade


Area del Parco di Beslan chiusa fino a nuove disposizioni

cani
farmacie

Ordinanza  di divieto di stazionamento dei parchi pubblici

Considerato che l’evolversi dell’emergenza sanitaria internazionale legata al diffondersi del contagio da Covid-19 indica chiaramente la necessità di adottare tutte le misure possibili atte a tutelare la salute pubblica, con particolare riguardo al divieto di ogni forma di assembramento e al puntuale rispetto delle disposizioni relative alle limitazioni allo spostamento delle persone fisiche, consentito solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza, come specificate del DPCM del 9 marzo 2020; Verificato che, nonostante le prescrizioni in essere, sono pervenute segnalazioni di comportamenti non rispettosi delle citate disposizioni nelle aree verdi del territorio;
Ritenuto pertanto necessario adottare provvedimenti di limitazione alla fruizione dei parchi e dei giardini pubblici, anche al fine di consentire adeguate attività di controllo agli organi di polizia;


DPCM del 11 marzo 2020 con le nuove disposizioni in materia di emergenza coronavirus


Alcune risposte alle domande più frequenti
⭕ Posso spostarmi per lavoro? Anche in un altro comune?

Gli spostamenti sono consentiti esclusivamente se motivati per esigenze lavorative, situazioni di necessità o per motivi di salute da attestare mediante autodichiarazione.
I datori di lavoro sono invitati a favorire sia il lavoro agile sia la fruizione di ferie da parte dei lavoratori dipendenti e a limitare l'attività lavorativa a ciò che non è rinviabile.
Sui luoghi di lavoro vanno prese tutte le precauzioni per evitare la diffusione del contagio.
⭕ Son fuori dalla Lombardia posso rientrare?
Si sono consentiti i rientri al proprio domicilio.
⭕ BAR e Ristoranti possono rimanere aperti?
Si, con le persone sempre a distanza di almeno un metro, e chiusura totale dalle ore 18 alle ore 6
⭕ Posso andare a mangiare dai parenti?
Se sono anziani, evitate.
Non è uno spostamento necessario.
La logica è di STARE IL PIÙ POSSIBILE NELLA PROPRIA CASA, per evitare che il possibile contagio si DIFFONDA.
Nessuno di noi oggi è IMMUNE!
Non fate i supereroi, ognuno di noi è un possibile veicolo del virus.
⭕ Posso uscire a fare una passeggiata con i bambini?
Sì, preferibilmente in campagna, in posti dove non c’è assembramento e mantenendo sempre le distanze.
Non è vietato uscire, ma è da evitare il radunarsi in gruppetti (non familiari, cioè non di persone che vivono già nella stessa abitazione) tutti insieme.
⭕ Posso andare ad assistere i miei cari anziani non autosufficienti?
Questa è una condizione di necessità. Ricordate però che sono le persone più a rischio, quindi cercate di proteggerle il più possibile.
⭕ Posso andare a fare la spesa in paese?
Sì, è possibile effettuare la spesa presso gli esercizi commerciali abituali, ma i TUTTI I COMMERCIANTI da oggi sono tenuti a stabilire un NUMERO MASSIMO DI PERSONE che può stare all'interno del NEGOZIO (sulla base della superficie).
Gli altri devono passare in un secondo momento o aspettare fuori, mantenendo la distanza di un metro gli uni dagli altri.
⭕ I corrieri merci possono circolare?
Si, possono circolare.


Alcune semplici raccomandazioni per contenere il contagio


 23 febbraio 2020

Misure urgenti di contenimento sul territorio nazionale 1.

In attuazione dell'art. 3, comma 1, del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, e per le finalità di cui al medesimo articolo, gli individui che dal 1° febbraio 2020 sono transitati ed hanno sostato nei comuni di cui all'allegato 1 al presente decreto sono obbligati a comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio, ai fini dell'adozione, da parte dell'autorità sanitaria competente, di ogni misura necessaria, ivi compresa la permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

emergenzaart.2


23 febbraio

In  seguito alle comunicazioni pervenute dal Consiglio dei Ministri e dalla Prefettura siamo in costante contatto con le Istituzioni Sanitarie e Pubbliche, e siamo riuniti in giunta al fine di affrontare e monitorare costantemente la situazione, per essere tempestivi nelle comunicazioni.

Vi rimandiamo all'ordinanza del Consiglio dei Ministri al link seguente:
http://www.governo.it/…/comunicato-stampa-del-consigl…/14163

Pubblichiamo inoltre la


22 febbraio

A seguito della riunione, tenutasi in Provincia e da poco conclusasi tesa a coordinare gli interventi tra gli enti locali, a titolo precauzionale è emersa la necessità di adottare una serie di misure uniformi: Evitare di organizzare o incentivare incontri, riunioni eassembramenti di ogni tipo: di carattere sportivo, culturale, sociale e di svago che possano mettere a potenziale rischio di contagio i partecipanti.
Informare delle misure di cui beneficeranno i lavoratori che sarannocostretti a disertare i luoghi di lavoro perché hanno sede nei comuni
toccati dall'ordinanza governo-regione, cioè nei dieci comuni all'interno del perimetro sanitario.
In relazione all'esito degli ultimi test sulla propagazione del contagio sarà valutata l'istituzione di una nuova eventuale perimetrazione delle aree a rischio e conseguentemente delle misure da adottare. Verranno varate delle linee guida da parte delle Istituzioni Nazionali
volte a coordinare le amministrazioni locali affinché esse stesse possano adottare misure tra cui quelle relative anche a promuovere
l'igiene personale. Per quanto riguarda il tema della chiusura delle scuole nel capoluogo di provincia e nei comuni del lodigiano non compresi nella zona rossa, si è deciso di discuterne all'aggiornamento della situazione che avverrà lunedì nel pomeriggio.
Vi rimando al sito del comune, agli aggiornamenti che seguiranno su questa pagina Facebook 

IL SINDACO
LINO OSVALDO FELISSARI


Vi aggiorno sull'ultima comunicazione pervenuta dalla Prefettura riportante l'ordinanza del Ministero della Salute

Nota della Prefettura

Ordinanza del Ministero della Salute


Per la cronogia rimandiamo ai link dell'Ansa  delle dichiarazini che esponenti delle istituzioni locali , regionali e nazionali hanno fatto in merito alla vicenda del coronavirus.

Sono state annunciate dichiarazioni anche dalle Autorità provinciali dopo un aggiornamento che è previsto per le ore 17,00 con il Ministro per la salute Speranza e il Presidente della Regione Lombardia Fontana per valutare provvedimenti che riguardano i Comuni non direttamente coinvolti dal contagio o dal sospetto di contagio tra i quali il nostro.

Le iniziative che saranno intraprese saranno intanto coordinate con le Autorità superiori, che hanno le competrenze per assumerle, e tempestivamente comunicate.


Come annunciato in esito all'incontro appena terminato in Regione Lombardia vi aggiorno di quanto disposto dagli autorevoli soggetti istituzionali coinvolti nella decisione.
Se interverranno altre informazioni sarà mia premura aggiornarvi tempestivamente.
Il Sindaco
Lino Osvaldo Felissari

Maggiori informazioni: https://www.ansa.it/
Allegato: IMG-20200221-WA0016.jpg (137 kb) File con estensione jpg
Allegato: IMG-20200221-WA0017.jpg (128 kb) File con estensione jpg

Notizie e Comunicati correlati

sab 28 mar, 2020
mar 10 mar, 2020
ven 14 feb, 2020

Eventi correlati

21-02-2020
Luogo: SOSPESO

Immagini correlate