Home Page » I Servizi » Servizi sociali » Contributi economici » come fare per » Agevolazioni per la casa
Agevolazioni per la casa

AGEVOLAZIONI PER LA CASA

CONTRIBUTO AFFITTI
DOMANDA DI ACCESSO ALLE AZIONI DI SUPPORTO ALL’ABITARE
D.G.R. 3008/2020 per i Comuni dell’Ambito del Piano di Zona

MODULO

ZERO CANONE DI LOCAZIONE PER GLI INQUILINI DI ALLOGGI ALER OVER 70   
 
Bonus triennale di carattere sperimentale per la sospensione del canone di locazione per gli inquilini Aler di età pari o superiore ad anni 70, in regola con il pagamento del canone di affitto e delle spese per i servizi da almeno 5 anni, che risiedono in un alloggio  di proprietà Aler da almeno 10 anni, con un reddito Isee-erp inferiore a    Euro 10.020,00 (aggiornamento  ISTAT  2019) . 
La  concessione del  bonus è subordinata alla verifica da parte di Aler del regolare pagamento delle spese da parte dell'inquilino, per ciascun anno e per l'intero triennio di sperimentazione della misura.
Per questa misura Regione Lombardia ha stanziato, per il 2019, un contributo di euro 44,00  per 5.005 beneficiari.
Per gli anni successivi seguirà un nuovo stanziamento di risorse di circa 12 milioni di euro. 
Decorrenza della misura: dal 1 gennaio 2019 fino al 31 dicembre 2021.
L'eventuale canone di locazione pagato nel periodo gennaio-marzo 2019 sarà scomputato dalle spese per i servizi".
Il contributo di solidarietà si rivolge ai nuclei familiari assegnatari di servizi abitativi pubblici (SAP) in situazione di vulnerabilità economica e in difficoltà a sostenere i costi della locazione sociale (canone spese per i servizi comuni)

ZERO CANONE INQUILINI ALER OVER 70

CONTRIBUTO REGIONALE DI SOLIDARIETA’

Con r.r. 10 ottobre 2019 n.11 la Giunta regionale ha dato attuazione all'art. 25 della l.r.16/2016 disciplinando le condizioni di accesso, la misura e la durata del contributo finanziario regionale.
In particolare il contributo è diretto:
              
ai nuclei familiari con assegnazione di alloggio nel 2020  in condizioni di indigenza (ISEE minore di 3000 euro)
ai nuclei familiari già assegnatari di servizi abitativi pubblici che si trovano in una condizione di comprovata difficoltà economica in possesso dei seguenti requisiti:

a) appartenenza alle aree della protezione, dell'accesso e della permanenza, ai sensi dell'articolo 31, della legge regionale 27/2009;

b) assegnazione da almeno ventiquattro mesi di un servizio abitativo pubblico;

c) possesso di un ISEE del nucleo familiare, in corso di validità, inferiore a 9.360 euro;

d) assenza  di  un  provvedimento  di decadenza (vedi art.6 regolamento regionale n.11/2019 e art.25  del regolamento regionale n.4/2017;

e) possesso di una soglia patrimoniale corrispondente a quella prevista per l'accesso ai servizi abitativi pubblici dall'articolo 7, comma 1, lettera c), punti 1) e 2), del regolamento regionale 4/2017.

Con Dgr. n.3035 del 6 aprile 2020 sono stati stanziati 23,5 mln di Euro per il 2020 da destinare ai nuclei familiari in affitto per il tramite degli enti proprietari di Servizi abitativi pubblici (Comuni e Aler).  Con questo provvedimento i Comuni e le ALER
- emanano un avviso che definisce condizioni, modalità e termini per la presentazione delle domande del contributo regionale di solidarietà 2020
- assegnano il contributo ai nuclei familiari sulla base delle disposizioni del r.r. 10 ottobre 2019, n.11;
- trasmettono a Regione Lombardia la rendicontazione delle risorse assegnate ai nuclei familiari tramite apposita Piattaforma regionale per la gestione dei servizi abitativi pubblici:
Entità del contributo
       Fino ad un massimo di € 1850 per i nuclei familiari con assegnazione di alloggio nel 2020, in condizioni di indigenza (ISEE minore di 3000 euro);
      Fino ad un massimo di € 2700 per i nuclei familiari già assegnatari di alloggi SAP in condizioni di comprovate difficoltà economiche, in possesso dei requisiti di cui sopra;
Finalità del contributo
Il contributo regionale di solidarietà ha carattere annuale e copre il pagamento dei servizi a rimborso dell'anno di riferimento nonché l'eventuale debito pregresso della locazione sociale. Per servizi a rimborso, si intendono (riscaldamento centralizzato, pulizie degli spazi comuni, manutenzione verde…), per i quali l'ente effettua il pagamento al fornitore o prestatore di servizio e successivamente chiede il rimborso dello stesso all'assegnatario.
Informazioni
Per conoscere le modalità di presentazione della domanda e l’esito dell’istruttoria, rivolgersi al proprio Comune di residenza (per gli alloggi di proprietà comunale) o agli uffici A.L.E.R. di competenza territoriale (per alloggi di proprietà delle A.L.E.R.

CONTRIBUTO REGIONALE

SPORTELLO CASA DI LODI

Punto informativo, completamente gratuito, di consulenza e orientamento per i cittadini in materia di politiche e servizi abitativi. È possibile trovarvi tutta la documentazione sul tema, tradotta in varie lingue con indicazione dei referenti cui rivolgersi e gli orari di apertura al pubblico.
Per maggiori informazioni è possibile contattare l'Ufficio Casa al numero 0371/409382 o inviare una mail all'indirizzo ambito.lodi.polab@gmail.com