Disabili

DISABILI

BONUS SOCIALE
Il bonus sociale sarà automatico a partire dal 1° gennaio 2021
Il bonus sociale sarà reso automatico con l'inizio del nuovo anno, dal 1° gennaio 2021. Lo dichiara l'Autorità per l'Energia (ARERA) in accordo con ANCI e l’INPS. L’ agevolazione consiste in uno sconto sulle rispettive bollette di acqua, luce e gas sotto forma di bonus. Questi 3 aiuti saranno automatici nella richiesta e nel rinnovo dal nuovo anno.

Rimane invariato il bonus elettrico per disagio fisico riservato a chi, per ragioni mediche, ha bisogno di maggiori quantitativi di elettricità. A differenza degli altri tre bonus, quest’ultimo richiede il disagio medico comprovabile dall’attestazione dell’ASL e non prevede istanze di rinnovo. Gli altri tre bonus prevedono il requisito del disagio economico con un massimale ISEE di 8.265 euro che sale a 20.000 euro con almeno 4 figli.

Il bonus luce è la riduzione della bolletta elettrica e dipende da quante persone compongono il nucleo familiare. Con due componenti, lo sconto sarà di € 125; con tre-quattro sarà di € 148 e con più di quattro sale a € 173. L'importo non ha legami col fornitore ed è ripartito su 12 mensilità.

Il bonus gas rappresenta uno sconto sulle utenze del gas. A sancirne l'importo sono la residenza, l'uso e dai componenti del nucleo familiare. La diminuzione è quantificabile da 32 euro sino ad un massimo di 264 euro e può arrivare direttamente in bolletta (clienti diretti) o tramite bonifico in posta (clienti indiretti).

Il bonus acqua garantisce all'incirca 50 litri d'acqua al giorno con uno sconto sulla tariffa idrica. L'ammontare del bonus varia a seconda del fornitore di cui si deve quindi consultarne il sito. L'erogazione avviene direttamente in bolletta per gli utenti diretti oppure tramite pagamenti tracciabili per quelli indiretti.

BONUS ELETTRICO PER DISAGIO FISICOIl bonus prevede un’agevolazione economica per sostenere le spese relative ai consumi energetici dei soggetti affetti da grave malattia che usufruiscono di apparecchiatura elettromedicale necessarie per il mantenimento in vita. Il valore del bonus per disagio fisico è articolato in tre livelli che dipendono da: potenza contrattuale, apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate e tempo giornaliero di utilizzo. (Per info ulteriori vedi sito indicato)

Beneficiari e requisiti

Possono ottenere il bonus tutti i clienti domestici affetti da grave malattia o i clienti domestici con fornitura elettrica presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita.

La domanda va presentata presso il Comune di residenza del titolare della fornitura elettrica (anche se diverso dal malato) utilizzando gli appositi moduli o presso un altro ente designato dal Comune (CAF, Comunità montane).
https://www.arera.it/it/consumatori/ele/bonusele_df.htm

RICHIESTA 'IO VIAGGIO OVUNQUE IN LOMBARDIA AGEVOLATA'

io viaggio ovunque in Lombardia Agevolata (IVOL Agevolata) è un abbonamento annuale che consente di viaggiare sui servizi di trasporto pubblico della Lombardia e di accedere ai varchi metropolitani e ferroviari. ATTENZIONE: consultare le nuove modalità di presentazione delle domande a seguito chiusura al pubblico degli sportelli di Spazio Regione.

Descrizione

'io viaggio ovunque in Lombardia Agevolata' (IVOL Agevolata) è un abbonamento annuale a tariffa agevolata che consente di viaggiare sui servizi di trasporto pubblico della Lombardia (autobus urbani e interurbani, tram, metropolitana, treni suburbani e regionali in seconda classe, funivie, funicolari, servizi di navigazione del lago d’Iseo) e di accedere ai varchi metropolitani e ferroviari.

L’abbonamento NON è valido per i treni Intercity e di categoria superiore (es. Frecciarossa, Frecciabianca, Frecciargento, Italo Treno), la metropolitana leggera per l'ospedale San Raffaele di Milano, le funivie turistiche e sciistiche, i servizi autobus di collegamento con gli aeroporti (vale però sulla linea ATM urbana 73 e X73 e sulla Linea 1 ATB da Bergamo a Orio al Serio) e sono esclusi i servizi ferroviari di 1a classe, i servizi di Gran Turismo, i servizi di navigazione sui laghi di Como, Garda e Maggiore, i servizi a chiamata non classificati di trasporto pubblico locale.

È possibile viaggiare anche in 2a classe sui treni di tipo FrecciaBianca, InterCity, EuroCity, InterCityNight, EuroCityNight, su tutti i Malpensa Express e in 1a classe sui treni regionali della Lombardia solo in abbinamento alla CartaPlus Lombardia annuale (in vendita presso le biglietterie ferroviarie).

L'abbonamento IVOL Agevolata va richiesto a Regione Lombardia. Gli uffici regionali a seguito di esito positivo dell’istruttoria, invieranno a domicilio un bollettino postale precompilato e nominativo da pagare in un'unica soluzione esclusivamente presso gli uffici di Poste Italiane SpA.

Dopo il pagamento del bollettino il richiedente riceverà a domicilio la tessera elettronica già attiva e pronta per essere utilizzata. In attesa della consegna della tessera elettronica si potrà viaggiare facendosi aprire tornelli e varchi dal personale delle aziende di trasporto.

Possono richiedere l'abbonamento IVOL Agevolata i cittadini residenti in Lombardia in possesso dei seguenti requisiti per tipologia di agevolazione:

1^ fascia – € 10,00 annuali

  • Invalido/a di guerra dalla 1^ alla 5^ categoria
  • Invalido/a per causa di servizio dalla 1^ alla 5^ categoria
  • Deportato/a nei campi di sterminio nazisti con invalidità dalla 1^ alla 5^ categoria, oppure deportato/a nei campi di sterminio nazisti con invalidità civile non inferiore al 67%
  • Invalido/a a causa di atti di terrorismo o vittima della criminalità organizzata dalla 1^ alla 5^ categoria o corrispondente percentuale di menomazione della capacità lavorativa
  • Privo/a di vista per cecità totale/parziale
  • Ipovedente grave con grado di invalidità civile derivante da residuo visivo non superiore a 1/10 in entrambi gli occhi
  • Sordo/a
  • Invalido/a civile al 100%
  • Minore invalido
  • Invalido/a del lavoro con grado di menomazione dell’integrità psico fisica non inferiore al 60% o riduzione dell’attitudine al lavoro/capacità lavorativa non inferiore all’80% - (Verbale INAIL)
  • Vittima del dovere con invalidità permanente non inferiore all'80%
  • Cittadino/a italiano/a riconosciuto/a profugo/a da territori esteri in seguito a situazioni di carattere generale che hanno determinato lo stato di necessità al rimpatrio, che versa in stato di bisogno

2^ fascia - € 80,00 annuali

  • Invalido/a di guerra dalla 6^ alla 8^ categoria, con ISEE fino a 16.500 euro
  • Invalido/a per causa di servizio dalla 6^ alla 8^ categoria, con ISEE fino a 16.500 euro
  • Invalido/a per causa di atti di terrorismo o vittima della criminalità organizzata dalla 6^ alla 8^ categoria o corrispondente percentuale di menomazione della capacità lavorativa, con ISEE fino a 16.500 euro
  • Invalido/a civile dal 67% al 99%, con ISEE fino a 16.500 euro
  • Invalido/a del lavoro con grado di menomazione dell’integrità psico fisica dal 50% al 59% o riduzione dell’attitudine al lavoro/capacità lavorativa dal 67% al 79% (Verbale INAIL) con ISEE fino a 16.500 euro
  • Persona di età superiore ai sessantacinque anni, con ISEE fino a 12.500 euro

3^ fascia - € 699,00 annuali

  • Persona di età superiore ai sessantacinque anni (senza alcun limite di reddito ISEE)

Come presentare la domanda

Emergenza coronavirus - nuove modalità di richiesta io viaggio ovunque in Lombardia Agevolata

A seguito dell’emergenza Coronavis e in conformità alla necessità di ridurre al minimo gli spostamenti di tutti i cittadini, gli sportelli di SpazioRegione sono chiusi al pubblico.

Finché gli sportelli di SpazioRegione non riapriranno al pubblico, la richiesta di “io viaggio ovunque in Lombardia Agevolata” può essere effettuata SOLO nelle seguenti modalità:

IVOL Agevolata può essere richiesta utilizzando i moduli cartacei scaricabili da questa sezione internet e reperibili presso gli sportelli di spazioRegione di ogni provincia.

Può essere richiesta anche online su www.ioviaggioagevolata.servizirl.it, riducendo i tempi dell’istruttoria.

Con il modulo di domanda cartacea, è necessario:

  • compilare in stampatello la domanda in ogni sua parte e firmarla
  • allegare la documentazione eventualmente richiesta
  • spedire o consegnare tutto il materiale, in una busta con la scritta "Richiesta io viaggio ovunque in Lombardia - Agevolata" indirizzandola allo spazioRegione più vicino.

Con la domanda online, è necessario:

  • compilare il breve questionario per individuare la IVOL Agevolata a cui si ha diritto
  • compilare la domanda
  • allegare il file della copia del documento di riconoscimento valido (fronte e retro) e l’eventuale documentazione richiesta.

In questo caso, la domanda può essere firmata con firma digitale (se dotati di apposito software) o con firma autografa. La domanda con firma autografa potrà essere trasmessa in formato digitale (allegando alla pratica online la scansione della domanda firmata) o consegnata/spedita allo spazioRegione più vicino.

Sia per la domanda cartacea che per quella online è necessario:

  • in caso di minori o persone soggette a tutela, allegare anche copia del documento di riconoscimento valido del genitore/tutore legale che firma la richiesta
  • in caso di persone affette dalla sindrome di Down con necessità di accompagnatore, allegare eventuale

copia del certificato del medico di base che ne attesti il diritto.

Per le agevolazioni di 2^ fascia, è obbligatorio essere in possesso dell'attestazione ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente), ai sensi della normativa vigente, valida e riferita all'ultima dichiarazione dei redditi.

L'attestazione ISEE ordinario deve essere rinnovata almeno tre mesi prima della scadenza dell'abbonamento e, comunque, essere valida al momento del pagamento. Il rinnovo, come di consueto, può essere effettuato rivolgendosi ad un Centro di Assistenza Fiscale (CAF), o all'INPS (www.inps.it), al proprio Comune di residenza se offre tale servizio.

L'ISEE deve essere rinnovato ogni anno (scade il 31 dicembre), e non deve essere trasmesso a Regione Lombardia. In mancanza di un ISEE valido Regione Lombardia non potrà procedere all'invio del bollettino per il successivo rinnovo annuale dell'agevolazione.

Si ricorda che alla pratica non è necessario allegare eventuali:

  • copia di certificati rilasciati da uffici delle Pubbliche Amministrazioni (es. certificazione di invalidità rilasciato dall'ASL)
  • copia dell’attestazione ISEE

La condizione che si auto-certifica deve essere attestata da un certificato/verbale/decreto, in corso di validità, rilasciato in base alle norme previste dalla D.G.R. 7390 del 20/11/2017 reperibile sul portale di Regione Lombardia.

Se lo stato di invalidità è attestato dal Tribunale o dalla Corte dei Conti, è comunque possibile allegare copia del decreto di omologa dell'accertamento del requisito sanitario ex 445-bis, 5° comma, c.p.c., copia del dispositivo o copia della sentenza che attesta lo stato di invalidità o dichiarazione del proprio avvocato (o della Cancelleria del Tribunale o della Corte di Appello o del Consiglio di Stato) che attesta che la sentenza è passata in giudicato. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000, gli uffici regionali provvederanno ad effettuare idonei controlli anche a campione e in tutti i casi in cui sorgano dubbi sulla veridicità dei requisiti dichiarati e, in caso di falsa dichiarazione, saranno attuati i provvedimenti previsti dalle leggi vigenti.

Per richiedere duplicati, rimborsi e inviare comunicazioni su variazione, perdita requisiti e restituzione sono disponibili pagine dedicate.

Informazioni

È possibile inoltre accedere alla propria pratica registrandosi sul web all’indirizzo http://www.ioviaggioagevolata.servizirl.it/IVOLonline/.

In caso di smarrimento, furto o deterioramento del bollettino postale già pagato e/o della tessera elettronica è possibile consultare la pagina dedicata.

Termine e conclusione del procedimento

Regione, entro 40 giorni dal ricevimento della domanda (salvo interruzione dei termini per incompletezza dell’autocertificazione o richiesta di integrazione documentale), in caso di esito positivo dell’istruttoria invia, tramite posta, un bollettino postale prestampato e nominativo, al domicilio indicato dal richiedente.

Il bollettino andrà pagato, esclusivamente presso gli uffici postali di Poste Italiane Spa. In attesa di ricevere la tessera elettronica (trasmessa entro 45 giorni dal pagamento del bollettino) sarà possibile viaggiare da subito con la ricevuta di pagamento del bollettino e un documento di riconoscimento valido.

Eventuale sospensione / diniego

In caso di esito negativo dell’istruttoria, per mancanza di requisiti in fase di presentazione della domanda, Regione invia una lettera di preavviso di rigetto ai sensi dell’art.10 bis della legge n.241/1990 e successive modifiche e integrazioni. In caso di incompletezza della domanda e/o della documentazione allegata, gli uffici regionali chiedono la documentazione integrativa, inviando al recapito indicato dal richiedente una lettera per l’integrazione della domanda che comporta l'interruzione dei termini di istruttoria. Se la documentazione integrativa pervenuta risulta valida, gli uffici regionali procedono con l'accoglimento della domanda e inviano il bollettino precompilato al richiedente. In caso di mancata integrazione nei termini indicati, o mancanza di requisiti come previsti dalle disposizioni vigenti, gli uffici regionali inviano una comunicazione di preavviso di rigetto ai sensi dell'art.10 bis della legge n. 241/90 e successive modifiche e integrazioni.

Diniego per mancanza dei requisiti

In caso di mancato riscontro e/o integrazione al preavviso di rigetto nei termini indicati, e/o in mancanza dei requisiti previsti dalle disposizioni vigenti, gli uffici regionali attivano il procedimento di diniego alla domanda del richiedente comunicandone le motivazioni.

Informativa relativa al trattamento dei dati personali

(Regolamento Europeo n° 2016/679 e dal D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196)

INTERNO:

ESTERNI:

  • Aria S.p.A., con sede in via T. Taramelli n. 26, 20124 Milano. Responsabile del trattamento dei dati personali per conto di Regione Lombardia per finalità di gestione e manutenzione dei sistemi informativi
  • Trenord S.r.l., con sede legale in piazza Cadorna, 14, 20124 Milano. Responsabile del trattamento dei

dati personali per conto di Regione Lombardia per finalità di incasso ed emissione dell’abbonamento agevolato;

  • ATM S.p.A, con sede in Foro Bonaparte, 61 – 20121 Milano. Responsabile del trattamento dei dati

personali per conto di Regione Lombardia per finalità di gestione dei rinnovi delle agevolazioni;

  • Poste Italiane S.p.A., con sede in viale Europa 190 - 00144 Roma. Responsabile del trattamento dei dati personali per conto di Regione Lombardia per finalità di postalizzazione delle comunicazioni tra Regione e titolare dell’agevolazione;
  • Pubblimail S.r.l., con sede in Via della Chiesa, 32, 50041 Calenzano (FI). Responsabile del trattamentodei dati personali per conto di Regione Lombardia per finalità di stampa e imbustamento delle comunicazioni tra Regione e titolare dell’agevolazione.

RESIDENZE SANITARIE ASSISTENZIALI - RSALe Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) sono strutture residenziali destinate ad accogliere persone anziane non autosufficienti, alle quali garantiscono interventi destinati a migliorarne i livelli di autonomia, a promuoverne il benessere, a prevenire e curare le malattie croniche.

Descrizione

Le RSA garantiscono interventi di natura sociosanitaria destinati a migliorare i livelli di autonomia degli ospiti, a promuovere il benessere, a prevenire e curare le malattie croniche e la loro riacutizzazione.

Le RSA in Lombardia possono essere pubbliche o private, accreditate e non.

Nelle RSA, sia pubbliche che private che sono accreditate e che hanno un contratto con la ATS, una parte dei costi viene sostenuta dal Fondo Sanitario Regionale, l’altra dalle persone ospiti o dai Comuni dove esse risiedono. Nelle RSA che non hanno un contratto con la ATS, i costi sono totalmente a carico delle persone ospiti o dei Comuni di residenza.

Le rette a carico della persona ospite sono pubblicate sui siti Internet delle ATS o delle RSA così come la Carta dei Servizi di ogni struttura.

La Carta dei Servizi deve essere distribuita a tutti gli ospiti.

Come accedere

Quando un anziano ha difficoltà a vivere nella propria abitazione e le cure fornite da altri servizi quali ad esempio dall’Adi (Assistenza domiciliare integrata) il Centro Diurno Integrato o i Servizi di Assistenza Domiciliare comunali non sono più sufficienti, può rivolgersi in prima persona o tramite un familiare direttamente alla RSA nella quale intende essere assistito.

Gli incaricati della struttura daranno tutte le informazioni circa la documentazione amministrativa o sanitaria necessaria per il ricovero. Qualora la persona interessata non fosse in grado di sostenere i costi del ricovero, può rivolgersi all’assistente sociale del Comune di residenza per avere tutte le indicazioni del caso, che gli verranno date sulla base della normativa vigente al momento della richiesta.

Al momento, nelle RSA della Lombardia viene fatta ad ogni persona ospite una valutazione da parte dei medici della RSA e viene predisposto un Piano di Assistenza Individuale nel quale vengono date tutte le indicazioni su quanto c’è da fare per garantire un’assistenza appropriata secondo i bisogni della persona.

Il personale della RSA si prende cura della persona seguendo le indicazioni contenute nel Piano.
https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioServizio/servizi-e-informazioni/cittadini/salute-e-prevenzione/strutture-sanitarie-e-sociosanitarie/residenze-anziani

AVVISO PUBBLICO PER OTTENERE CONTRIBUTI PER L'ACQUISTO DI AUSILI/STRUMENTI TECNOLOGICAMENTE AVANZATI PER PERSONE CON DISABILITÀ O DISTURBI SPECIFICI DELL'APPRENDIMENTO (DSA)Domande dal: 16 gennaio 2019, ore 10:00

Contributi per l'acquisto o l'utilizzo di ausili e strumenti tecnologicamente avanzati per persone con disabilità o con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA). Leggi le integrazioni nell'avviso a fondo pagina relative alle modalità di presentazione delle domande. Il bando è aperto fino ad esaurimento delle risorse e le domande possono essere presentate anche nel 2020.

Descrizione

Lo scopo della misura è quello di sostenere le persone disabili ed i minori con disturbi specifici dell’apprendimento, unitamente alle loro famiglie, mediante un contributo economico per l’acquisto (ovvero noleggio o leasing) di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati finalizzati ad implementare le abilità della persona e potenziare la qualità della vita quotidiana.

Chi può partecipare

Possono partecipare al presente bando:

  • minorenni o adulti disabili;
  • minori o giovani maggiorenni (entro 25° anno di età) con disturbo specifico di apprendimento (DSA) ai sensi dalla l.r. 4/2010;
  • con un ISEE in corso di validità inferiore o uguale a 30.000,00 euro;
  • che non hanno ricevuto il contributo per l’acquisizione di strumenti tecnologicamente avanzati ai sensi della l.r. 23/1999 nei 5 anni precedenti la misura e nella stessa area.

Risorse disponibili

Le risorse a disposizione ammontano complessivamente a Euro 4.606.801,5.

La presente misura è finalizzata ad estendere le abilità della persona ed a potenziare la qualità di vita delle persone disabili e dei minori con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) mediante un contributo economico delle spese sostenute per l’acquisto (ovvero noleggio o leasing) di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati, con massimali di contribuzione diversificati per ognuna delle 4 aree di intervento: domotica, mobilità, informatica e altri ausili.

Il contributo è riconosciuto nella misura del 70% della spesa ammissibile (spesa non inferiore a € 300,00) e comunque non superiore a € 16.000,00 ed entro i seguenti limiti:

  • personal computer da tavolo o tablet comprensivi di software specifici, contributo massimo erogabile, comprensivo di software di base e di tutte le periferiche, € 400,00;
  • personal computer portatile comprensivo di software specifici, contributo massimo erogabile, comprensivo di software di base e di tutte le periferiche, € 600,00;
  • protesi acustiche riconducibili: contributo massimo erogabile € 2.000,00;
  • adattamento dell’autoveicolo, compresi i beneficiari dell’art. 27 della legge 104/92, contributo massimo erogabile € 5.000,00.

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo www.bandi.servizirl.it a partire dalle ore 10:00 del 16/01/2019.

La domanda inoltre deve avere in allegato il preventivo, o la fattura, o la ricevuta fiscale della spesa sostenuta a partire dal 2018 ovvero, in caso di ausili o strumenti particolarmente costosi acquistati tramite rateizzazione, dalla copia del contratto di finanziamento rilasciato dalla ditta fornitrice o dalla finanziaria, da caricare elettronicamente sul sistema informativo.

Deve essere inoltre allegato il certificato del medico specialista ovvero del medico prescrittore attestante la conformità dell'ausilio prescritto alla maggiorazione della funzionalità da parte del minore o adulto disabile ovvero del minorenne o giovane maggiorenne con DSA.

Le domande sono assegnate alle ATS in base alla residenza anagrafica del richiedente.

Riferimento BURL  51 del 20/12/2018 Serie ordinaria

Procedura di selezione

La tipologia di procedura utilizzata è valutativa a sportello: le domande saranno valutate in ordine di presentazione, a condizione di rispettare i requisiti di ammissibilità.

L'assegnazione dei contributi è subordinata alla disponibilità del fondo al momento della richiesta.
https://www.bandi.regione.lombardia.it/procedimenti/new/bandi/bandi/comunita-diritti/inclusione-sociale/avviso-pubblico-ottenere-contributi-l-acquisto-ausili-strumenti-tecnologicamente-avanzati-persone-disabilit-disturbi-specifici-apprendimento-dsa-RLJ1201900

PROMOZIONE DELLA COMUNICAZIONE E DELL'INFORMAZIONE A FAVORE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ

Con deliberazione 2182 del 30 settembre 2019 la Giunta regionale ha approvato il provvedimento per la "Promozione della comunicazione e dell'informazione a favore delle persone con disabilità" ai sensi della l.r. n.20/2016: intervento 2019/2020. Con questo provvedimento Regione Lombardia demanda alle Agenzie di Tutela della Salute (ATS) della Lombardia la promozione del servizio di comunicazione tramite strumenti di video interpretariato a distanza a sostegno delle persone con disabilità che usano la Lingua Italiana dei Segni (LIS).
https://www.asst-santipaolocarlo.it/contenuto-web/-/asset_publisher/Q47FrkrNjNTu/content/promozione-della-comunicazione-e-dell-informazione-a-favore-delle-persone-con-disabilita-sensoria-1

CARTA REGIONALE DI TRASPORTO (CRT)La Carta Regionale di Trasporto (CRT) è un titolo di viaggio agevolato che consente di utilizzare tutti i mezzi di trasporto pubblico sui quali si applicano le tariffe regionali della Lombardia.

Beneficiari e requisiti

La Carta Regionale di Trasporto può essere richiesta dai cittadini residenti in Lombardia purché siano pensionati o invalidi.

Dove si fa domanda?

https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioProcedimento/servizi-e-informazioni/cittadini/Muoversi-in-Lombardia/biglietti-e-agevolazioni/Io-viaggio-Agevolata/richiesta-IVOL-Agevolata/richiesta-ivol-agevolata

SOSTEGNO   ALLA   DISABILITÀ GRAVE E AGLI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI (MISURA B2)Disabilità grave per le persone non autosufficienti. Approvate le modifiche alla Misura B2 per l'anno 2020 a seguito di Emergenza da COVID-19.

DESCRIZIONE

La Misura B2 è un bonus riservato alle persone in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza e si concretizza in interventi di sostegno per garantire la piena permanenza della persona fragile al proprio domicilio e nel proprio contesto di vita. Il bonus mensile e il voucher vengono destinati oltre all'assistenza di adulti e minori e vengono erogati attraverso gli Ambiti Territoriali, previa valutazione e predisposizione del "Progetto individuale di Assistenza". Per alcune tipologie di bisogni, di carattere sociosanitario, la valutazione viene effettuata dagli Ambiti territoriali in raccordo con l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale competente (ASST). Il

bonus sociale non costituisce un intervento di sostegno al reddito in sostituzione di altri interventi mirati o sostitutivi di prestazioni di natura diversa garantite nell’area sociale.

COME ACCEDERE AL BONUS

Per accedere a buoni della Misura B2 occorre rivolgersi al Servizio sociale del proprio Comune di residenza per inoltrare richiesta. Le richieste verranno indirizzate ad una equipe integrata con personale dei Comuni e anche della ASST che, previa valutazione della persona, predispone il "Progetto Individuale di Assistenza" che contiene la descrizione degli interventi, i buoni previsti dalla misura B2 e il valore ISEE considerato ai fini dell’erogazione della stessa.

Con dgr n.2720 del 23 dicembre 2019 è stato approvato il "Piano Regionale per la Non Autosufficienza per il triennio 2019-2021 ed il Programma Operativo regionale annualità 2019 - Esercizio 2020.

Con dgr n.2862 del 18 febbraio 2020 è stato approvato il "Programma Operativo Regionale a favore delle persone con disabilità gravissima, in condizione di non autosufficienza e grave disabilità di cui al Fondo per le non autosufficienze - triennio 2019-2021 - annualità (Dgr n.2720/2019): integrazioni e ulteriori specificazioni".

Con dgr n.3055 del 15 aprile 2020, la Giunta regionale con riferimento all'attuale emergenza sanitaria, fornisce ulteriori specificazioni relative alla d.g.r. n.2862/2020 relativamente alla semplificazione delle modalità di accesso alla Misura B2 previste nel Piano operativo regionale per la non autosufficienza e per garantire continuità nell'erogazione della misura anche durante il periodo di emergenza da COVID-19.

In particolare, a sostegno della Misura B2 per le persone con disabilità grave, in relazione all'attuale situazione di emergenza sanitaria da COVD-19 è prevista:

  1. la possibilità di riconoscere il beneficio per un anno dalla data di pubblicazione del bando territoriale;
  2. di garantire forme più semplificate di partecipazione ai bandi territoriali, finalizzate ad agevolare la presentazione delle domande da parte dei soggetti interessati (es. presentazione via email, dichiarazione della propria condizione economica supportata da simulazione ISEE dal sito INPS);
  3. prevedere la pubblicazione del nuovo bando 2020, per chi non avesse già provveduto, entro il 15 di maggio 2020, indicando una durata prolungata rispetto agli anni precedenti, al fine di garantire una maggiore visibilità da parte dei soggetti interessati.

I Cittadini interessati alla Misura B2 devono rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali.

https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioServizio/servizi-e-informazioni/cittadini/persone-casa-famiglia/disabilita/ser-interventi-disabili-gravi-anziani-non-autosufficienti